Il Nostro Metodo

katherine-hanlon-mod2s3-qFOc-unsplash.jpg

In Youvolution crediamo, con sano pragmatismo, nell’utilizzo di ciò che serve, tradizionale o innovativo che sia, per arrivare allo sviluppo del potenziale umano a tutto tondo. 

Crescere, attualizzarsi, cambiare, hanno un tratto comune: richiedono impegno e dedizione, chiarezza delle motivazioni, un chiaro atto di volontà iniziale e, spesso, fatica.

Per questo, le proposte e i metodi sono sempre studiati a partire dal Cliente, da dove si trova, dai supporti che può attivare e dalle particolari inclinazioni che mostra. Disponiamo di un’ampia varietà di competenze e metodologie che utilizziamo a seconda del contesto in cui ci troviamo a operare.

Il coaching in tal senso diventa un approccio di centratura personale e di relazione, il coaching in cui crediamo è profondamente radicato nella psicologia umanistica, in particolare Rogersiana, in quella del profondo di Jung, nella visione sistemica, il tutto accompagnato da chiari riferimenti alla Gestalt, all’Analisi Transazionale, all’Intelligenza Emotiva, alle basi dell’apprendimento dell’adulto.

A fianco del coaching offriamo anche training, mentoring, consulenza organizzativa, Design Thinking e altri modelli/approcci alla facilitazione, personality e maturity assessment di vario tipo, quali strumenti di base, il cui mix progettuale è sempre funzionale e tarato anche sul risultato desiderato.

Poiché l’evoluzione di individui ed organizzazioni avviene anche in relazione ad un ecosistema di riferimento, crediamo nell’importanza dello sviluppo di una visione d’insieme, che porti alla massimizzazione del risultato dei nostri interventi.

Prima di qualsiasi intervento collaboriamo con il cliente per inquadrare le dinamiche di sistema esistenti e le relative aspettative. Su queste basi, sin dalla macro-progettazione, è possibile tenere conto di interazioni, sinergie e ricadute delle attività erogate.

Questo approccio permette di porsi obiettivi non solo di “cura” di una situazione non funzionale, ma generativi e trasformativi del sistema, quale che sia l’ambito di lavoro.

Infine, ritenendo centrale il tema del mantenimento nel tempo dei risultati conseguiti, ben oltre il momento dell’investimento fatto, Youvolution utilizza la propria tecnologia per consolidare gli apprendimenti e i nuovi comportamenti individuali e organizzativi, così da tutelare e stabilizzare i livelli raggiunti a seguito degli interventi di sviluppo.


 

Il Modello del cambiamento di Youvolution descritto più avanti, parte dal presupposto che il “cambiamento” non sia un blocco unico, ma che invece abbia componenti con una fisionomia specifica e che la chiave evolutiva stia nel riconoscere dove l’organizzazione o l’individuo si trovi, per poi percorrere le fasi successive in sequenza, per garantire efficacia e sostenibilità del cambiamento.

Evolvere o “Cambiare” abitudini, comportamenti, modi di vedere la realtà, ma anche trasformazioni nella struttura sociale e culturale di un gruppo e di un’organizzazione. Qualunque sia la complessità e la scala del cambiamento, la dinamica strutturale rimane sempre la stessa, costituita da fasi che si susseguono ciclicamente, ognuna con caratteristiche specifiche e altrettanto specifiche necessità di supporto.

Il modello è trasversale all’offerta di percorsi e soluzioni, dando ad essi un significato ed una infrastruttura di riferimento.

 
 
 

Il Modello del Cambiamento (e dei cicli evolutivi)

 
Schermata-2018-03-20-alle-12.23.59.png

Ciò che chiamiamo genericamente cambiamento è in prima battuta un’occasione evolutiva, che può o meno essere colta e integrata. Ogni cambiamento può essere visto come un ostacolo da aggirare o un’opportunità per transire verso uno stato più funzionale.

In Youvolution amiamo per questo parlare di transizioni cruciali, che hanno cioè il potenziale di condurre a versioni “aggiornate” di noi (individui, come organizzazioni), vale a dire allo stesso tempo più flessibili e meglio strutturate per affrontare sfide e nuovi scenari.

Chi (singolo o sistema) è in grado di portare a termine consapevolmente un ciclo evolutivo prova quella sensazione di forza e realizzazione che deriva dallo scoprire nuove capacità e dal sentirsi sempre più centrato, in uno stato di accresciute possibilità.

Ciclo dopo ciclo si genera così quella competenza da sempre distintiva degli organismi di successo e oggi più che mai essenziale in un tempo di cambiamenti continui e accelerati: l’evoluzione.

É su di essa, sul saper evolvere, che come Youvolution ci siamo specializzati: accompagniamo i nostri clienti a diventare evolutivamente intelligenti, capaci di riconoscere e attraversare i passaggi cruciali delle transizioni che affrontano, spesso da essi stessi generate.

Il ciclo nel suo insieme e ogni sua singola fase necessitano di una cura e di un approccio specifico, ricercando il punto di equilibrio tra efficacia, efficienza e sostenibilità del cambiamento. È così che esso manifesta il suo potenziale propulsivo, anziché quello distruttivo più temuto.

Il Modello che utilizziamo da anni si focalizza su 4 passaggi chiave:

  1. da COMFORT a CRISI: la fase dell’INCERTEZZA e della TENSIONE

  2. da CRISI a SCELTA: la fase individuante della SCOPERTA

  3. da SCELTA a CAMBIAMENTO: la fase della vera e propria TRASFORMAZIONE

  4. da CAMBIAMENTO a COMFORT: la fase del CONSOLIDAMENTO

 

Il modello del cambiamento all’opera, le quattro fasi

Youvolution si è specializzata nel calibrare i propri interventi di affiancamento in funzione del momento specifico e della trasformazione attesa, la quale è già presente in embrione ma va alimentata e incanalata secondo direttrici personalizzate.

 
 
aziz-acharki-7IlaJn7GTFE-unsplash.jpg

1) Da comfort a crisi:

La rottura di una routine consolidata crea incertezza e tensione. Chi si trova in questo stato di crisi può cercare il ripiegamento indietro nel comfort oppure evolvere in avanti alla fase successiva: quella della scelta. É in questa TENSIONE, quando il terreno inizia a vacillare, che servono guide solide e competenze superiori di lettura e relazione.

Percorsi proprietari

Focus: vision, resilienza, flessibilità, competenze conflittuali, feedback di riconoscimento, capacità di rafforzare una cultura che infonda energia.

roberto-nickson-U2FcwQnhs9k-unsplash.jpg

2) Da crisi a scelta:

La potenza del coaching e di altri strumenti di orientamento consentono di capitalizzare gli apprendimenti dentro il cuore della crisi, aiutando l’individuo e l’organizzazione a giungere a una scelta davvero individuale e individuante: è il momento della SCOPERTA.

Percorsi proprietari

Focus: coaching, fiducia personale e nel sistema, individuazione di comportamenti virtuosi e loro diffusione, mantenimento di un livello di energia di sostegno, capacità decisionali del singolo e del team.

andrew-hughes-xrdI3SzgOAo-unsplash.jpg

3) Da scelta a cambiamento:

Ogni transizione prevede uno stato di partenza e uno di arrivo, sia esso un nuovo assetto organizzativo, una nuova cultura, un nuovo sistema di relazioni o qualsiasi combinato di tali elementi. È il momento di installare la “versione evoluta” capace di rispondere a quegli stimoli che hanno prodotto la crisi, da cui ora grazie a essa è possibile uscire. Si tratta di definire la TRASFORMAZIONE desiderata e garantirne un solido attecchimento e stabilizzazione.

Percorsi proprietari

Tutte le aree di lavoro.I “motori” sono al massimo, perché il cambiamento è pronto e vicino.

Focus: massima generazione di energia e sua attivazione, capacità di guida, eccellenza nel lavoro in team, massimizzazione delle interazioni e degli scambi.

mike-burke-En-Ql0qIm7g-unsplash.jpg

4) Da cambiamento a comfort:

Il cambiamento diventa la nuova zona di comfort, destinata a sfociare nella prossima transizione, in un continuum evolutivo circolare e ascendente. Perché ciò avvenga con successo e senza esaurire la struttura, serve curare la fase del CONSOLIDAMENTO, così da creare solide basi di abilità ed energia da cui affrontare il prossimo salto.

Percorsi proprietari

Focus: installazione di routine potenzianti, gestione del consolidamento, ricerca dell’efficacia ed efficienza nelle interazioni, accrescimento delle competenze fondanti.

 
 
 

Se hai trovato spunti interessanti, contattaci per ricevere ulteriori informazioni e dettagli progettuali. Tratteremo i tuoi dati con rispetto e confidenzialità, come desideriamo sia fatto con i nostri.